Dai Navigli a Sant’Ambrogio

 Innovazione, interazione e un sottomarino: ecco il Museo della Scienza e della Tecnica

Abbiamo scritto questo articolo in treno mentre tornavamo da un weekend al mare. Il nostro vicino di viaggio si è sporto verso il computer e, dopo aver letto il titolo dell’articolo, ha sospirato con fare malinconico ed esordito con un “ah, bei tempi quelli in cui questo museo sembrava una cantina con mille tesori da scovare e spolverare!”. Il curioso vecchietto ha ragione: da qualche anno il Museo della Scienza e della Tecnica ha cambiato volto ed è diventato più all’avanguardia, riempiendosi di postazioni interattive. A noi non dispiace così tanto e ,anzi, ci divertiamo a pigiare tutti i tasti o girare tutte le manopole presenti.

Costruito nel 1953, è oggi il più grande museo tecnico-scientifico italiano, dove è possibile esplorare le collezioni dedicate ai materiali, all’energia, ai trasporti e alla comunicazione. Qua dentro ci si può trovare la collezione dei modelli delle macchine di Leonardo da Vinci, esposta nella galleria a lui dedicata, o si possono fare scoperte entusiasmanti circa invenzioni fondamentali per l’umanità, come il telefono o la televisione. Sicuramente, una delle cose più apprezzate in assoluto, è la presenza del sottomarino SSK (Submarine-Submarine Killer) sul quale si può addirittura salire: si tratta del primo sottomarino costruito in Italia dopo la seconda guerra mondiale, varato nel 1967, e destinato ad individuare altri sottomarini nel Mar Mediterraneo durante la Guerra Fredda. Fatevi largo fra la folla di bambini e studenti schiamazzanti e preparatevi a un’esperienza all’insegna dell’innovazione tecnologica e scientifica!


Via San Vittore, 21, Milano, 20123 MI, Italia
Mar-ven: 09.30-17.00 Sab e dom: 09.30-18.30
02 485551     www.museoscienza.org
Share on Facebook 31 Tweet about this on Twitter 0 Share on Google+ 4 Share on LinkedIn 1 Pin on Pinterest 0 Print this page Email this to someone

Altri punti di interesse nel quartiere