Da Pagano a San Siro

 Cavalli galoppanti, dipinti e in marmo: l’Ippodromo di San Siro

Nel 1800 le corse dei cavalli avevano luogo in corso Buenos Aires: è assurdo pensare come le strade che adesso sono calpestate dai passanti alla ricerca dell’ultimo affare alla moda fossero un tempo battute da zoccoli scalpitanti! La costruzione dell’ippodromo risale al 1888 e fu affidata all’ingegnere Giulio Valerio. Degna di nota è sicuramente la pista del Galoppo che, immersa in enormi spazi verdi, è considerata fra le più selettive d’Italia e ha sicuramente reso possibile la nomina dell’Ippodromo a monumento nazionale.

Se non siete appassionati di corse, non temete: l’ippodromo offre qualcosa anche per voi miscredenti. Innanzitutto, è interessante costeggiare il perimetro della struttura senza staccare gli occhi dalle sue mura, abbellite da una miriade di murales a sfondo ippico: da quelli commemorativi raffiguranti fantini famosi, a quelli ironici che vedono fantini su cavalli a dondolo fino a quelli provocativi dove groppe, musi e code si intrecciano con corpi di figure femminili. Il pezzo forte risiede però all’interno delle mura, dove è conservato il cavallo di Leonardo. La storia del cavallo merita di esser conosciuta in quanto piena di peripezie. Nel 1482, Ludovico il Moro, Duca di Milano, propose a Leonardo di costruire la più grande statua equestre del mondo per celebrare la casa Sforza. Leonardo non riuscì mai a completare il lavoro perché le 100 tonnellate di bronzo richieste furono utilizzate per realizzare dei cannoni contro l’invasione delle truppe francesi di Luigi XII. Il progetto andò dimenticato fino agli anni settanta del ‘900, quando il pilota americano e collezionista Charles Dent decise di dedicarvisi… sfortuna volle che morì prima di trovare i fondi! La sua realizzazione è dovuta al proprietario di una catena di supermercati del Michigan, Frederick Meijer, che si offrì di finanziare il progetto incaricando l’architetto Nina Akamu.


Via Ippodromo, 100, Milano, MI, Italia
02 482161     www.ippodromomilano.it
Share on Facebook 31 Tweet about this on Twitter 0 Share on Google+ 4 Share on LinkedIn 1 Pin on Pinterest 0 Print this page Email this to someone

Altri punti di interesse nel quartiere