Come e quando paga Airbnb

Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone

Inserire un appartamento all'interno del portale Airbnb, con l'obiettivo di affittarlo per brevi periodi, è una buona soluzione per quei proprietari che, avendo la possibilità gestire in prima persona le prenotazioni e l'accoglienza degli ospiti, hanno intenzione di mettere a redditto la propria casa con gli affitti brevi. Ma come e quando paga Airbnb? 

Il pagamento dell’ospite e il compenso per l’host sono procedure semplici e automatiche per Airbnb, una piattaforma che tiene in contatto gli host, i proprietari che decidono di affittare gli appartamenti, e il viaggiatore che vuole prenotare l’appartamento durante i suoi viaggi, sia per lavoro che per vacanza. Se desideri avere più informazioni, visita i nostri articoli su come funziona Airbnb e come pubblicare gli annunci.

La prenotazione che avviene tramite la piattaforma Airbnb deve essere conclusa all’interno della stessa piattaforma. Quindi, il pagamento della stessa deve avvenire su Airbnb.

Come paga Airbnb: guest


Il pagamento della prenotazione per l’ospite, che decide di affittare tramite Airbnb, avviene al momento della prenotazione sul portale. L’ospite, dopo aver scelto la propria casa in affitto, con tutti i criteri desiderati, conferma la prenotazione pagando l'importo richiesto dall'host, prima del check in. Nel costo è previsto, oltre al prezzo dell’appartamento, il costo di pulizia, i costi di servizio che applica Airbnb e la tassa di soggiorno della città in cui si prenota, in questo caso Milano.


                                                        

Se prenoti con una prenotazione immediata, Airbnb ti addebiterà il costo totale sul metodo di pagamento che hai specificato. Se invece l’host non ha impostato la modalità immediata, l’addebito della prenotazione avverrà subito dopo l’accettazione della richiesta da parte dell’host.
Se l’appartamento che hai prenotato non è come previsto e non è come nelle foto puoi fare un reclamo e verrà bloccato il denaro.

Come paga Airbnb: host



Se sei un host, Airbnb provvederà all'invio del tuo compenso entro 24 ore dopo il giorno del check in. Vuoi consigli utili per gestire al meglio il check in dei tuoi ospiti nell’appartamento? Leggi il nostro articolo. Il tempo dell’accredito dipende dalla modalità di pagamento che hai selezionato precedentemente. Per i soggiorni superiori o pari alle 28 notti, il pagamento dell’affitto avviene mensilmente, rispetto alla data del check in: ad esempio, se hai ricevuto una prenotazione di tre mesi, con check-in il 26 giugno, riceverai la seconda mensilità di affitto il 26 di luglio.
Il compenso viene accreditato entro le 24 ore successive il giorno del check-in, ad eccezione dei nuovi host, il cui compenso potrebbe essere accreditato fino a 30 giorni dopo l'ingresso dell'ospite. Per controllare lo stato del tuo compenso, ti apparirà la scritta “compenso” per la specifica prenotazione. 


Come si visualizzano tutte le transazioni?



Semplice, ti basterà andare sulla sezione Host in alto a destra, e cliccare Scrivania, come da foto.

                                                           
In seguito, ti basterà cliccare sulla foto del profilo presente sulla destra dello schermo e ti apparirà la sezione "cronologia delle transazioni".

                                               

Nella schermata successiva ti ritroverai tutta la cronologia delle transazioni, i tuoi guadagni lordi, che potrai scaricare correttamente sul tuo pc. Inoltre, in questa sezione potrai modificare anche altre informazioni come i metodi di pagamento e le preferenze di pagamento. 

Quali sono i metodi di pagamento su Airbnb?


Airbnb accetta diversi metodi di pagamento, che potrai modificare anche successivamente. 
Airbnb è molto fiscale dal punto di vista dei pagamenti: quelli che non avvengono in rete e quindi attraverso la piattaforma rappresentano una violazione dei Termini di servizio che potrebbero comportare l'eliminazione dell’account. In questo modo riuscirai a tenere sotto controllo la gestione dei tuoi pagamenti ed eviterai i rischi e truffe che possono verificarsi accettando metodi di pagamento al di fuori del portale. 
Le modalità di pagamento che accetta Airbnb variano in base ai paesi di riferimento, ad esempio:

 
- Le carte di credito e le carte di credito prepagate;
- PayPal in alcuni paesi;
- Differenti carte di debito, utilizzate come carte di credito;
- PostePay per l’Italia;
- Alypay solo per la Cina;
- iDEAL nei Paesi Bassi;
- PayU per l’India;
- Apple Pay solo per iOS;
- Sofort Überweisung per la Germania;
- Boleto Bancário, Hipercard, Elo, e Aura in Brasile;
- Google Wallet solo per l’App Android per gli Stati Uniti.

    Quando paga Airbnb

    Se l’host ha stabilito un importo minimo per quanto riguarda il pagamento, il denaro non verrà inviato fino quando arriverà a completare la cifra impostata: ad esempio, se hai impostato un importo minimo di compenso pari a 300€, riceverai i soldi dal portale non appena raggiungerai questa cifra. Se invece, si possiedono più alloggi e nello stesso giorno ci sono diversi check-in, gli importi, se possiedono lo stesso metodo di pagamento, avverranno in un singolo pagamento. Quindi, il pagamento fatto dall'ospite avviene prima del momento del check in, mentre l’host riceverà il denaro dopo le 24 ore in base alla modalità di pagamento sopra elencata. Il compenso, una volta inviato, può essere visualizzato dopo un po' di tempo sul conto. Il tempo di elaborazione dipende infatti dal metodo di pagamento scelto:
    • Con ACH/ deposito diretto fino a tre giorni lavorativi;
    • Con Paypal, un giorno lavorativo;
    • Con il bonifico bancario, oppure internazionale, varia dai tre ai sette giorni lavorativi;
    • Con la carta di debito prepagata Payoneer, un giorno lavorativo;
    • Con Western Union, un giorno lavorativo secondo il fuso orario del Pacifico.
    I pagamenti, inoltre, non prevedono le transazioni durante i giorni festivi o nei weekend. Quindi il pagamento inviato nel weekend, potrebbe essere gestito lunedì, quindi la settimana successiva. 

    Se non hai tempo per gestire il tuo appartamento in affitto puoi affidarti a dei professionisti che si occupano della gestione dell'appartamento al tuo posto, curando sia il design interno della tua casa, con un servizio di Homestaging, sia il servizio di accoglienza, di pulizia, di check in e check out, dell'inserimento degli annunci su tutti i portali per affitti brevi (compreso Airbnb) e ovviamente anche della gestione di tutti i pagamenti dei tuoi ospiti. Per avere più informazioni, visita la nostra sezione e guadagna con gli affitti brevi!

    Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone