Come affittare con Airbnb

Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone

Semplice e veloce, Airbnb è una piattaforma di condivisione che ti permette affittare il tuo appartamento e metterti anche in contatto con gli ospiti che desiderano affittarlo.

Se non sai cosa è Airbnb ti consigliamo di leggere il nostro articolo Airbnb: cos’è e come funziona.

Adesso ci occuperemo nel dettaglio, come affittare con Airbnb, seguendo passo dopo la nostra guida, ti aiuteremo a mettere un annuncio su Airbnb, per la tua casa in affitto.

La registrazione con Airbnb è molto semplice, si divide in tre passaggi: il primo si occuperà di descrivere il tuo alloggio, come per esempio la quantità delle stanze e la locazione dell’appartamento in affitto; il secondo passaggio si occuperà di selezionare le foto e di impostare una descrizione dell’appartamento e il titolo dell’annuncio; terzo passaggio, finale, provvederà a definire le ultime informazioni che aiuteranno gli ospiti a selezionare e reperire il tuo appartamento.

Airbnb: come registrarsi

 

Vai sul sito di Airbnb, sulla sezione in alto a destra, diventa un host. Con Airbnb puoi scoprire quando puoi guadagnare con il tuo affitto, immettendo la città, il numero degli ospiti e la tipologia di appartamento, stanza privata o condivisa. Cliccando inizia ti troverai la seguente schermata:

                                         

Scegli tu la modalità di accesso, con la modalità più veloce Facebook, Google, o tramite il tuo indirizzo email personale, immettendo il Nome, il Cognome, la password e il tuo giorno di nascita. Successivamente, Airbnb ti chiederà di accettare i termini previsti per il rispetto della community e in seguito riceverai una mail di conferma di avvenuta registrazione.

Ti si aprirà subito la seguente schermata:

                                       

Il primo passaggio ti permetterà di selezionare il tipo di alloggio tra Appartamenti, Case, alloggi Secondari, case uniche, bed and breakfast, boutique e hotel e molto altro ancora. Per affittare un appartamento, basterà cliccare nella prima casella appartamento e scegliere tra l’appartamento, lo chalet, condominio, casa particular, loft o appartamento con trattamento alberghiero. Se non avete una minima idea, non preoccupatevi, cliccando uno fra questi, Airbnb ti spiegherà la determinata tipologia, dandoti una definizione completa. Per esempio, selezionando la modalità “Appartamento”, potrai scegliere la tipologia di affitto tra: una stanza condivisa una stanza privata o un appartamento.

Cliccando in basso a destra “altro” potrai continuare il tuo annuncio su Airbnb, il quale ti chiederà quante persone può ospitare nell’ alloggio. Impostando il numero degli ospiti, la quantità delle camere da letto e il numero dei letti.

                                             

Ti basterà selezionare gli ambienti e i tipi di letto che hai a disposizione nel tuo alloggio: tra letto a due piazze, matrimoniale standard, letto singolo e divano letto.  In questo modo, consenti agli ospiti di avere le idee chiare sugli ambienti in cui pernotteranno gli ospiti e successivamente cliccando “altro” il numero dei bagni disponibili. Dopo aver impostato il numero delle camere e dei bagni, seleziona la via esatta del tuo appartamento. Per esempio, se selezioni Via Benvenuto Cellini 3, Milano ti spunterà la seguente schermata:

                                           

In seguito, confermate la posizione sulla mappa, che sarà visualizzata dagli ospiti dopo la conferma della prenotazione, cliccando “perfetto”. Se la posizione è sbagliata, puoi spostare tu e perfezionare esattamente l’alloggio.

Ti verranno elencati, in seguito, i servizi su Airbnb, che decidi di mettere a disposizione, come per esempio gli essenziali, come asciugami, lenzuola, Wi-Fi, shampoo, tv, armadio, colazione e anche le disposizioni di sicurezza. Ti basterà selezionare i servizi, e in seguito, selezionare gli spazi disponibili per l’ospite tra cucina, piscina, lavanderia e molto altro. Cliccando “termina”, avrai finito il primo passaggio per affittare il tuo appartamento con Airbnb.

Passiamo al secondo passaggio: preparare la scena. In questo passaggio dovrai mettere tutto il tuo impegno per scegliere le foto che hai scattato del tuo appartamento. È un passaggio abbastanza importante, in quanto, in base alle foto i tuoi ospiti avranno le idee chiare e decidere di scegliere proprio il tuo appartamento, quindi mi raccomando: scatta con cura le foto, facendo vedere il più possibile e al meglio il tuo alloggio. Se non hai ancora le foto del tuo appartamento o stanza, non preoccuparti, puoi tranquillamente caricarle in seguito.  Dopo aver messo le foto e ti spunterà la seguente schermata:

                                           

Qui devi scrivere una piccola descrizione del tuo appartamento mettendo le impostazioni del tuo alloggio: per esempio le come è strutturato, descrivendo minuziosamente la stanza o le stanze del tuo appartamento in affitto, come arrivare e quali mezzi prendere per raggiungere l’appartamento. Puoi parlare anche, del quartiere di riferimento, i supermercati, le farmacie, i ristoranti e i locali e le boutique più vicine. In questo modo riuscirai a dare un’idea completamente chiara della zona di riferimento. Non hai una minima idea di come fare la descrizione? Puoi prendere come esempio una descrizione di un nostro appartamento.

Dopodiché, dai un titolo al tuo annuncio: vi consigliamo nomi non scontati, ma neanche troppo difficili. Semplicemente, puoi prendere esaltare una particolarità del tuo appartamento, per esempio: “Elegante appartamento a due passi dal Duomo”. In questo modo i tuoi ospiti verranno colpiti già dal nome e potrai avere una chance in più per poter affittare la tua casa nel miglior tempo possibile.

In seguito, carica la tua foto, se invece, hai effettuato l’accesso con Facebook o Google, si carica direttamente la foto che hai messo su questi portali, potrai anche cambiarla a tuo piacimento. La foto verrà vista da host e ospiti, ed è utile per un tuo riconoscimento durante i check in o check out. Aggiungi il tuo numero di telefono, non preoccuparti, solo agli ospiti che avranno confermato la prenotazione potranno visionare il tuo numero, in modo tale da contattarti direttamente velocemente in caso di necessità al momento dell’arrivo o durante il soggiorno. Cliccando “verifica” ti arriverà sul tuo numero di telefono, attraverso un messaggio oppure una chiamata, il codice per confermarlo.  Cliccando “termina”, in basso a destra, avrai finito il secondo passaggio su Airbnb. 
                                                                       

Il terzo passaggio è l’ultimo, è quasi fatta! Basta semplicemente mettere le ultime informazioni per gli ospiti: per esempio se è adatto a bambini sotto i due anni, o dai due anni ai 12 anni, se è permesso fumare o organizzare feste, o se gli animali domestici sono ammessi. Puoi impostare anche le tue regole aggiuntive e tutti i dettagli per gli ospiti.

Airbnb, seguentemente, ti spiegherà accuratamente come i tuoi ospiti prenoteranno il tuo alloggio: gli ospiti che hanno confermato le loro informazioni di contatto e i requisiti necessari possono prenotare nel tuo alloggio; devono accettare le regole che hai appena scritto e prenotare. Per quando riguarda la prenotazione gli ospiti potranno prenotare in due modi, scelti da te, selezionando nel secondo riquadro della pagina “voglio valutare ogni richiesta” per avere maggiori informazioni o selezionare la modalità che desideri. Con entrambe le prenotazioni, ti arriverà una mail da Airbnb che ti avvisa quando l’ospite prenota.

Vediamoli nel dettaglio.

Come affittare con Airbnb con prenotazione immediata

 

Airbnb dà la priorità agli host che offrono la possibilità di prenotare immediatamente. Ricordati che se selezioni questa modalità potrai avere a disposizione i seguenti vantaggi:

  1. Avrai il doppio delle prenotazioni e quindi maggiori guadagni;
  2. Più visite e una posizione in alto nella barra delle ricerche;
  3. Un controllo in più per quanto riguarda la richiesta di un documento o recensioni.

Airbnb ti assicura una protezione, con assistenza clienti h24 e una garanzia host, potendo anche cancellare qualsiasi prenotazione senza penalità. 

Se hai postato il tuo annuncio anche su altri portali come Booking o hai deciso di affittare con Windu, ricordati che devi sincronizzare il tuo calendario per gestire le disponibilità del tuo alloggio, per non rischiare di non entrare in overbooking, cioè avere più prenotazioni nella stessa data e non incorrere alle penalizzazioni con Airbnb. Per sincronizzare il tuo calendario, ti consiglio di inserire l'indirizzo URL dell'altro portale, per esempio Windu, in Airbnb andando nell'apposita sezione, chiamata disponibilità, scorrere in basso su sincronizza i calendari. in questo modo riuscirai a gestire più piattaforme.

Come affittare con Airbnb con richiesta di prenotazione

 

Airbnb non offre gli stessi vantaggi se decidi di gestire la richiesta di prenotazione di tutti gli ospiti. Tieni presente infatti, che avrai soltanto 24 ore per rispondere agli annunci, senza incorrere in penalità, passato un giorno infatti la richiesta di prenotazione sarà archiviata. Tieni conto che dopo diverse archiviazioni di richieste prenotazioni, Airbnb potrà penalizzarti.

Inoltre, il posizionamento del tuo annuncio è in basso e quindi potresti avere meno guadagno con meno visibilità. Airbnb non ti offre la piena sicurezza, potrai perdere alcuni strumenti di protezione e controllo.

Dopo aver scelto la modalità di prenotazione, dovrei accettare di aggiornare la calendarizzazione, per evitare overbooking o cancellazioni. Infatti, se il tuo calendario non è preciso, potresti avere delle penalità e non potrà essere effettuata per quella data un’altra prenotazione. 
                                              

In questa schermata, ti basterà selezionare una scelta per rispondere alle domande, in modo da riuscire a posizionare il tuo annuncio. Alla domanda “hai già affittato il tuo alloggio” , seleziona “sono un principiante” e alla domanda con che frequenza vuoi ospitare, io ho messo il più spesso possibile ma oltre a questa scelta tu potrai mettere anche: part time o decidere in seguito con “non sono ancora sicuro”. Puoi impostare i giorni di preavviso e l’orario preciso di quando gli ospiti possono prenotare il suo alloggio, nella pagina successiva. Per impostare gli orari del check-in, clicca in basso “Quando possono effettuare il check-in gli ospiti?”: andando vanti, potrai impostare la data per le prenotazioni, selezionando con quale anticipo possono prenotare gli ospiti (solitamente, si consigliano i sei mesi di anticipo per le prenotazioni) e le notti minimi e massime in cui possono soggiornare. Per esempio, se decidi di impostare minimo 3 notti, i viaggiatori che dovranno fare soltanto due giorni, non potranno soggiornare.

Con Airbnb, puoi bloccare e sbloccare i giorni, nel tuo calendario, e quindi, aggiornare le tue disponibilità.

Come decidere il prezzo? Puoi decidere un prezzo che si adatta alla domanda, quindi utilizzando la funzione di Airbnb dei prezzi smart. Con questa funzione, potrai avere prezzi competitivi con intervallo di prezzi stabilito da te, modificando il prezzo giornaliero in base a fattori, come l’evento del salone del mobile a Milano, o a stagionalità e weekend. Ti chiederà, successivamente, di impostare un prezzo minimo, un prezzo massimo e un prezzo di base, cioè un prezzo giornaliero utilizzando quando l’opzione disattivi l’opzione smart. In alternativa, puoi decidere un prezzo fisso, cioè un prezzo standard per ogni notte. Airbnb, per qualsiasi impostazione, ti darà sempre un consiglio sul prezzo, che puoi decidere se accettare o meno. Inoltre, ti da l’opportunità di offrire uno sconto del 20% per i primi 3 ospiti che prenoteranno l’alloggio per acquisire maggiori recensioni, in modo da distinguersi dagli altri. Inoltre, puoi selezionare anche uno sconto settimanale e uno mensile: puoi impostarlo da te oppure puoi seguire i consigli di Airbnb.

Al termine di questo passaggio ti troverai le impostazioni riassunte che hai selezionato precedentemente. Non preoccuparti se hai sbagliato a selezionare, puoi tranquillamente tornare indietro o modificare in seguito.

Dopo aver letto le leggi e le tasse locali previste, cliccando “termina” ti si aprirà la seguente schermata:

                                            

Puoi visionare un’anteprima di come apparirà il tuo annuncio e modificarlo. Oppure se sei soddisfatto, che aspetti? Clicca “pubblica annuncio”.

Come ricevere il compenso? Ti basterà cliccare, in altro a destra, il tuo profilo > impostazioni account > preferenze di pagamento. Riceverai il pagamento all'incirca 24 ore dopo il check-in (il tempo può variare in base al pagamento utilizzato). Se vengono effettuate prenotazioni mensili, ricorda che il pagamento verrà effettuato ogni mese, con la stessa modalità. 

Per quanto riguarda i termini di cancellazione da parte dell’ospite, vai su annunci e clicca sul nome del tuo annuncio > impostazioni protezione (in alto). Scorri in basso per cercare l'opzione Termini e clicca su “modifica”. I termini di cancellazione variano in base alle percentuali e possono distinguersi in tre tipologie:

  • Flessibile, pagando 3%, se l’ospite cancella entro 24 ore, verrà pagata solo la prima notte;
  • Moderati, costo pari al 4%, se l’ospite cancella la prenotazione 7 giorni prima del viaggio e verrai pagato del 50% della prenotazione;
  • Rigidi, se l’ospite cancella la prenotazione nell'arco di 30 giorni, puoi ricevere la metà della ricompensa delle prenotazioni, con un costo pari al 5%.

Adesso potrai iniziare a guadagnare con Airbnb, con tutta sicurezza e semplicità!

Se non trovi il tempo di pubblicare il tuo annuncio e di gestire le prenotazioni, puoi guadagnare comodamente affidandoti a degli esperti, che ti aiuteranno a gestire il tuo appartamento, con esperienza, dedizione e in tutta sicurezza. Se desideri informarti sulla nostra modalità di gestione degli appartamenti visita la nostra sezione degli affitti brevi a Milano.  

Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone