Affitti medio periodo: la video visita perfetta in 5 step

Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone

Quando si decide di affittare la propria casa, è possibile che in alcuni casi i clienti interessati vogliano effettuare una visita prima di prenotarla. Questa è una possibilità che spesso si presenta quando si affitta il proprio immobile per medio periodo, cioè quando il soggiorno si prolunga per svariati mesi. In questo caso è necessario essere pronti ad effettuare la visita che convincerà il tuo cliente a diventare effettivamente ospite. Vediamo insieme i 5 step per una visita perfetta. 

1. Essere disponibili e cordiali



Nella frenesia della quotidianità è spesso difficile riuscire ad incastrare tutti gli impegni ed il lavoro, proprio per questo è importante andare incontro al cliente che deve recarsi presso il tuo immobile. Non essere troppo rigido e non imporre orari restrittivi, se ti è possibile e riesci a conciliare la giusta flessibilità con il tuo lavoro, questo sarà un tuo punto a favore e stimolerà la persona interessata a dedicare il giusto tempo e la giusta attenzione al tuo appartamento. Se invece dovessi trovarti a dover stabilire delle finestre orarie standard in cui dare la tua disponibilità per le visite, il tardo pomeriggio è certamente un’ottima scelta: ci sarà ancora luce per regalare il miglior aspetto al vostro appartamento e potrebbe essere comodo per molti lavoratori. Sii sempre cordiale e dimostra di volerti impegnare anche durante questa fase in cui la persona non è ancora effettivamente tuo ospite. 



2. Preparare la casa al meglio



Come accennavamo in precedenza, sicuramente far visitare il proprio appartamento di giorno regalerà la giusta luce agli spazi in modo tale che possano essere apprezzati al massimo. In questo caso assicurati, se le tue tende sono molto importanti, di averle aperte in modo tale da poter rendere l’ambiente luminoso ed accogliente. Il primo impatto è fondamentale per il possibile inquilino, l’appartamento deve essere pulito e profumato. Tutto deve essere al proprio posto, se sono presenti piante in appartamento sii certi che siano rigogliose e abbiano un ottimo aspetto. Piccoli dettagli renderanno la tua casa unica, rifai il letto alla perfezione, come se dovessi far venire voglia a qualcuno di buttarcisi sopra in quell’esatto momento, mettere il set di asciugamani tutti uguali in bagno, fate brillare il piano cottura della cucina. 

3. Far vedere la casa nel dettaglio



Una visita ben riuscita è una visita che risulta essere utile: voler vedere l’appartamento in cui si potrebbe andare a vivere non è solo per valutarne l’estetica, che va certamente curata, ma bisogna approfondire aspetti pratici che possano essere d’aiuto alla persona interessata a capire se quella è la scelta che incontra i suoi bisogni. Attendi il tuo cliente davanti all’appartamento, in questo modo potrai far vedere l’ingresso e il percorso che porta alla casa. Mostra al cliente tutti gli spazi che può utilizzare, apri gli armadi e spiega dove potrà riporre i propri effetti personali, fai vedere come funzionano il forno e il piano cottura in cucina, eventuali elettrodomestici e spiega come funziona il salvavita se è presente. Accertati di parlare di ogni altra particolarità che merita una spiegazione a sé. 

4. Raccontare la zona in cui si trova l’immobile



Capita spesso che il potenziale inquilino non abbia dimestichezza con la zona in cui si trova il vostro immobile, parlargliene arricchirà la visita e mostrerà potenzialità che non sono insite della casa. Potrebbe essere utile spiegare quali sono i principali servizi nelle immediate vicinanze dell’appartamento: i mezzi pubblici raggiungibili a piedi, così come supermercati, mercati, farmacie e banche. Se risulta rilevante anche la vicinanza di scuole. 

5. Lasciare spazio alle domande e mostrare spazi annessi all’immobile



Riserva gli ultimi momenti della visita per mostrare spazi annessi all’immobile, se sono presenti garage o posto auto, cantina e giardino. Potrebbe essere utile far vedere dove si trovano il locale spazzatura e il locale contatori, così da poter dare una panoramica totale degli spazi che potrebbero interessare il vostro cliente. Durante questi ultimi momenti dimostrati disponibili a ricevere domande o richieste di approfondimento su tutti gli aspetti che hai mostrato durante la visita. 

Come realizzare le video visite

                                                         


In questo particolare periodo è possibile rimanere attivi e non rinunciare a far visitare il proprio immobile. Gli step che abbiamo appena elencato possono essere seguiti attraverso le video visite, non sono altro che visite effettuate attraverso lo smartphone. Basterà recarsi presso l’immobile, concordare un orario con il cliente e a quel punto iniziare una videochiamata, il tour deve seguire gli stessi step ma sarà virtuale. A differenza di un semplice video, qui la componente umana rimane forte, infatti chi sta guardando avrà la possibilità di porre domande specifiche e di chiedere di vedere dettagli che interessano in modo particolare. Accertati di avere una connessione stabile, onde evitare problemi durante la visita virtuale. La qualità delle immagini è molto importante, sarà utile utilizzare uno smartphone con una buona fotocamera, in modo tale da rendere giustizia agli ambienti. Utilizza programmi con cui hai dimestichezza, fatti trovare preparato in caso di piccoli problemi tecnici. 

E' molto importante che la casa deve rispetti ciò che hai scritto nel tuo annuncio, per poterne creare uno efficace puoi seguire questa guida. Buone visite!

Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone