Affittare ai privati: quali portali scegliere?

Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone

Affittare a privati può rivelarsi una buona fonte di guadagno e un’attività redditizia quasi del tutto autonoma, se si prendono le dovute precauzioni. Per non ritrovarsi con qualche brutta gatta da pelare, occorre utilizzare piattaforme affidabili, pratiche e capaci di rispondere alle tue necessità.

Affittare ai privati: quali portali scegliere?



Oggi scopriremo insieme quali sono i principali portali dedicati agli affitti per privati e ne metteremo a confronto costi e funzionalità. In particolare, distingueremo quelli specializzati negli affitti per universitari, che siano fuori sede o studenti Erasmus. Il nostro obiettivo è quello di darti una mano a sconfiggere l’imbarazzo della scelta!


Come funziona Idealista.it


Tra i siti più usati per trovare casa e affittare a privati c’è sicuramente lui, Idealista.it. Il sito si propone come una vetrina per appartamenti, dimore, loft, case vacanze ecc. dislocati in varie zone d’Italia e suddivisi per regione. Le case in affitto possono essere facilmente consultate dagli utenti tramite l’utilizzo di appositi filtri e immagini relazionate. La presenza di articoli riguardanti il mercato immobiliare e le ultime novità turistiche rende questa piattaforma un’importante fonte di informazioni sia per il proprietario che per l’inquilino.

Quali sono i prezzi di Idealista.it?



L’affitto breve o affitto turistico (a volte chiamato anche locazione turistica) di un immobile può trovare una facile pubblicazione su Idealista.it attraverso l’inserimento di annunci. Le prime due inserzioni sono gratuite, mentre dalla terza in poi viene applicato un costo di gestione che varia in base alla proprietà e alla sua posizione.



Come funziona Immobiliare.it



Se sei alla ricerca dei migliori siti per pubblicare casa, allora Immobiliare.it non può mancare nella tua lista. Questo sito è stato lanciato nel 2007 per favorire la ricerca di annunci immobiliari e aiutare le persone che vogliono affittare casa per brevi periodi. Pubblicare su Immobiliare.it è semplice, basta iscriversi al sito e seguire passo per passo la procedura guidata.

Quali sono i costi di Immobiliare.it?


Su questa piattaforma è possibile pubblicare un annuncio gratuito per una durata totale di 90 giorni. Se però vuoi ottimizzare i tempi e contattare velocemente i futuri affittuari allora puoi scegliere di dare maggiore visibilità alla tua inserzione. Il sito mette a disposizione due opzioni:
• PREMIUM: 19,95 euro per 90 giorni o 29,95 euro per 180 giorni. Questo servizio fa in modo che l’annuncio appaia su altri portali che collaborano con Immobiliare.it come ad esempio TGCom, IlSole24Ore e IlFattoQuotidiano. 
• TOP: 79,95 euro per 90 giorni o 119,95 per 180 giorni. In questo caso l’inserzione appare sempre in cima ai risultati di ricerca e viene pubblicata sulle pagine Facebook e Twitter del portale.



Come funziona Casa.it



Casa.it vanta la bellezza di oltre 26 milioni di visite mensili e 245 milioni di pagine viste (dati Google Analytics gennaio 2019), inserendosi così nell’elenco dei portali più visitati per affittare ai privati.
Attenzione! Se è la prima volta che affitti la tua casa per brevi periodi e hai bisogno di qualche consiglio, puoi dare un’occhiata a questa utile guida pratica.

Quali sono i costi di Casa.it?



Anche Casa.it offre diverse promozioni in base alla visibilità che si vuole dare al proprio annuncio. Chi utilizza questo sito potrà promuovere il proprio immobile a costo zero per i primi tre mesi, altrimenti può optare per i pacchetti SMART (19 €) o GOLD (49 €), che aiutano ad aumentare le interazioni con gli altri utenti.


Come funziona Uniplaces



Tre ragazzi, tre nazionalità diverse, un unico obiettivo: mettere ordine nel mercato degli affitti brevi e offrire un servizio di alloggi per studenti super vantaggioso. Ecco da dove nasce l’idea di Uniplaces, start-up internazionale creata da Mariano Kostelec (argentino), Miguel Amaro (portoghese) e Ben Grech (britannico). Finalmente, i padroni di casa possono tirare un sospiro di sollievo grazie alla Garanzia di Uniplaces, che copre i costi dell’affitto nel caso in cui lo studente decida di lasciare l’alloggio prima del previsto. Uniplaces, infatti, si impegna a trovare un inquilino “sostituto” o a pagare le mensilità mancanti fino allo scadere del contratto.

Quali sono i costi di Uniplaces?



Negli ultimi due anni i proprietari Uniplaces sono aumentati notevolmente tant’è che 2018 la percentuale di prenotazioni ha subito un aumento del 210%! Il merito va anche ricercato nel sistema di commissioni del portale: la piattaforma trattiene delle commissioni che interessano sia il proprietario che lo studente. I proprietari Uniplaces pagano una percentuale pari al 7% sul totale della prenotazione effettuata, mentre per lo studente viene applicata una commissione del 15% sul primo mese di affitto.



Come funziona Spotahome



Molti proprietari che vogliono pubblicizzare il loro appartamento online si domandano se Spotahome è affidabile. La risposta è 100% sì! Il successo di questa piattaforma nata nel 2014 e approdata in Italia nel 2015 risiede in un modello di business digitalizzato. Il sito, infatti, ti consente di trovare case sia nel lungo che nel breve termine fornendo informazioni dettagliate sugli immobili anche tramite l’utilizzo di foto in HD e tour virtuali.

Quali sono le commissioni di Spotahome?



Le commissioni di Spotahome non sono relative alla pubblicazione dell’annuncio - che è gratuito - , ma alla gestione del servizio clienti e degli strumenti digitali a supporto della descrizione della tua casa. Ricordati però che per fare buona impressione ed essere selezionato dagli studenti in cerca di alloggio non basta pubblicare su qualche piattaforma online. Fotografie di qualità e descrizioni accurate sono gli elementi chiave per un annuncio vincente. Per sapere se sei sulla buona strada, basta leggere questo articolo in cui parliamo di come descrivere la tua casa e ottenere maggiore visibilità.



Come funziona Housinganywhere



Housinganywhere è un portale di prenotazione per gli affitti a breve e medio termine in Europa. Questo è un portale comodo e affidabile in cui è possibile affittare case a studenti e universitari fuori sede, ma anche  agli studenti Erasmus in visita nella tua città. Non è un caso che negli ultimi anni si siano create diverse partnership fra più di una settantina di università italiane e vari immobili ubicati su tutto il territorio italiano.

Quali sono le percentuali di Housinganywhere?


I padroni di casa che scelgono Housinganywhere per affittare per brevi periodi un appartamento ammobiliato pagheranno una percentuale pari al 25% sul primo mese di affitto. La commissione serve a coprire i costi di gestione del servizio e il sistema di pagamento interno. Invece, l’utilizzo della piattaforma per postare gli annunci e rispondere ai futuri coinquilini è completamente gratuito.

Quindi, se hai intenzione di affittare la tua casa a privati o a studenti ma non sai bene da che parte cominciare, ti conviene affidarti a realtà specializzate negli affitti sul breve periodo. Contattaci per capire come sfruttare al meglio le potenzialità del tuo appartamento. Ci trovi anche su Facebook! 😉 


Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone