I 10 tipi di ospiti che incontrerai nella tua casa vacanze

Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone

007 Mission Impossible - avere il massimo a pochi euro. 



Si sa, quando si va in vacanze non si vuole pensare a nulla. Nel caso di questo ospite, non si vuole pensare assolutamente a niente. Infatti, ti troverai a parlare con un gentilissimo potenziale inquilino, entusiasta del suo imminente viaggio, delle meritate ferie e del tanto atteso relax che vuole l’impossibile. Ha lavorato sodo e vuole godersi al massimo il soggiorno spendendo poco: un appartamento centralissimo a pochi euro a notte andrà benissimo!!! 
‘Ottimo bilocale, finemente arredato, caldo e accogliente, in zona centrale e servita, circondata da ristoranti tipici e negozietti carini, anche perché vorrei avere tutto a portata di mano e non dover pensare a nulla. Il mio budget non è altissimo, in tempo di crisi non si può mica pretendere’ 
Ecco, soddisfare la richiesta del nostro inquilino 007 risulta quasi impossibile. 
Cosa fare? Se hai più di una casa vacanze, cerca di indicare al tuo potenziale inquilino una zona che non sia per forza centrale, ma ben servita. Una soluzione con un locale in meno, che abbia però un comodo divano letto. Il segreto sta nel compromesso. Rendi questa missione possibile!!

Mi casa es tu casa – l’aria di casa racchiusa in scatoloni



Il caffè, diritto inalienabile dell’uomo dal 1400 circa. Ma vuoi mettere il caffè che fa la moka di casa tua?! Che fai? Non te la porti pure in vacanza?! In ogni casa vacanze che si rispetti, troverai tutto il necessario per un buon soggiorno, ma ci sono cose che per il nostro caro ospite sono insostituibili. 
‘Posso portare ciò che voglio in casa? Se ad esempio volessi fare il ragù una sera, come viene nella mia pentola non viene in nessun’altra. Poi... non passo una notte tranquilla se non ho il mio cuscino.’
Lasciare casa è sempre difficile: specialmente per questo nostro ospite. 
Mi casa es tu casa è l’approccio giusto a questo tipo di situazioni, nei limiti del possibile fai in modo che il tuo inquilino possa sentire il sapore di casa sua tra le tue mura e sii flessibile su questo genere di richieste. 

Kim Kardashian de noantri – cabina armadio is the way 



Fare la valigia è una di quelle attività che potrebbe tranquillamente rientrare nelle fatiche di Ercole, eppure c’è chi non ne fa una, ma nemmeno due, decide di portare in vacanze la collezione primavera/estate dal 1992 ad oggi. Si sa mai che capiti l’evento che richiede quell’abito un po’ casual un po’ chic che non è presente nell’unica valigia che solitamente ci si porta. 
‘Quanto è grande l’armadio nella casa? Quanti cassetti sono presenti per poter riporre le mie t-shirt? Non vorrei mai mischiare i vari colori. Qual è il tasso di umidità presente? Ho dei capi molto delicati oltre alla collezione di make-up’
Per questo nostro ospite sarà uno spasso scegliere cosa indossare ogni mattina.
La casa vacanze, si chiama casa proprio perché è dotata di tutti gli arredi necessari per renderla tale. Sii paziente e fornisci tutte le informazioni possibili su armadi, scarpiere e chi più ne ha più ne metta. Fornire una descrizione dettagliata agli ospiti eviterà fraintendimenti e disguidi durante il loro soggiorno.

L’eremita – cercare la calma nella metropoli



Questo è il classico caso del neo-avventuriero. Che sia Milano oppure Londra, le ore di relax sul divano devono rigorosamente essere contornate da un religioso silenzio. Al nostro inquilino piace esplorare le grosse città, ma il rumore del tram tram cittadino proprio no. La calma delle oasi del deserto con la suggestione e le luci della metropoli: facile, no? 
‘Di fianco alla casa passa il bus? La metro? Il tram? A che piano si trova? Quali sono i tipici rumori serali che potrebbero disturbare la lettura? Sono una persona molto tranquilla che cerca la serenità e la quiete durante le sue vacanze’ 
Ti verrà da pensare: chissà quanto lavoro richiede l’inserimento di una barriera acustica nella casa.
Se hai la possibilità di scegliere tra più case vacanze da affittare a questo ospite, scegli con cautela in base alla zona. Un ulteriore aiuto sarebbe quello di indicare allo zen-inquilino ogni possibilità di rumore o disturbo esterno. Se siete a conoscenza di organizzazione di mercati rionali nelle vicinanze oppure lavori in corso o ancora vicini particolarmente vivaci, avvisate l’inquilino. Il segreto è essere sempre chiari.
 

Lo stellato – i comfort nel lusso in ogni occasione



Hai presente tutti quei magnifici comfort? Il business centre 24 ore su 24, spa e palestra, ristorante e lounge, concierge multilingue, servizio di parcheggio auto, servizio di babysitting, servizio per bambini? Ecco, quello è ciò che offre il four season hotel, non una casa vacanze. Eppure, ci sono ospiti che unirebbero volentieri questi due concetti, allo stesso prezzo, nello stesso momento. 
‘Fornite il ricambio giornaliero della biancheria? Ho due bambini piccoli che vorrei intrattenere durante il soggiorno, è possibile avere la vostra babysitter? La vasca è idromassaggio? Vorrei rilassarmi completamente. Il minibar di cosa è fornito?’
Piaceri di questo genere non sono mica acqua!
Evidentemente questo ospite non ha chiarissimi i servizi che una normale casa vacanze offre. Eppure, ti consiglio di non lasciarti sfuggire la possibilità di un nuovo inquilino: proponi la tua casa, segnalando al tuo ospite ogni punto di interesse nelle vicinanze che potrebbe soddisfare le sue esigenze. Potresti anche valutare di fare alcune convenzioni utili ad integrare servizi che non puoi offrire.

Lo sportivo – muovere un passo e diventare campione olimpionico



Lo sportivo che intendiamo noi, quello verace, è l’ospite che il massimo di sport che pratica è la tifoseria della squadra del cuore dal divano. Quello che il ‘fin che morte non ci separi’ lo dice al Bologna, certamente non alla corsa.  Quindi, quale sarà la casa per il nostro caro inquilino sportivo? 
‘A che piano è la casa? C’è l’ascensore? Quanti gradini saranno più o meno per raggiungere il pianerottolo? A quanti metri si trova il primo supermercato? E a quanti invece la prima fermata della metro o del bus?’
Peccato non essere muniti di una casa vacanze in pieno stile Batcaverna. 
Per poter andare incontro alle esigenze salutiste del tuo inquilino puoi segnalare servizi come ad esempio il car sharing, compagnie di taxi e perché no, qualche servizio di cibo a domicilio. Puoi anche segnalare la presenza di abbonamenti a Sky o Netflix, l’ospite divano-friendly ne sarà entusiasta.

Tu sai chi – l’ospite misterioso


 
Non c’è bisogno di essere un mentalista per capire quando qualcuno non te la racconta proprio tutta. Ed è proprio allora che parte il momento Sherlock Holmes, il giallo acquista un sapore unico e la tua casa vacanze diventa la location perfetta per l’enigma. Queste sono le dinamiche attorno alle quali si costruisce la classica prenotazione confusionaria per conto di tizio e caio. 
‘Devo fornire i documenti di tutti le persone che soggiorneranno nella casa? Qualcuno può venire da me mentre sono nella casa e stare fino a notte fonda? Posso ospitare qualcuno per pranzo o cena?’
E ora ti chiederai: ma sono finito sul set di Narcos o de L’Amore infedele!?
Riservatezza, questa è la parola d’ordine in questi casi. Evidentemente il nostro ospite in giallo ama e tiene molto alla sua privacy. Sii discreto, cerca di andare incontro alle esigenze del tuo inquilino sempre nel rispetto delle regole di registrazione degli ospiti. 

Meglio soli che male accompagnati – stare al telefono non è un hobby 



Amica/o, mamma, papà, confidente, conoscente, psicologo, supporter, fratello, sorella, fidanzata/o… le mille sfumature dell’host al telefono. È quando passi le ore al telefono con il tuo inquilino, perché partite parlando del piccolo problema alla caldaia e finite sulle sue insicurezze nella vita, che ti chiedi se è venuto in vacanze con le persone giuste. La regola è: mille chiamate per qualsiasi inconveniente.
‘Driiiin driiiin driiiin…’ 
Vi interrogherete sulla natura del vostro compito: host o centralinista? 
Alcuni dei metodi per evitare numerose telefonate per ogni piccolo problema, è quello di creare il classico quaderno appartamento, da lasciare in loco, all’interno del quale sono riposte tutte le particolarità della casa. Puoi anche appendere cartelli in giro per le stanze e fornire vademecum completi di tutte le informazioni necessarie al soggiorno dell’ospite.

Bello e mammà – quando l’età è solo un’opinione



Che tu abbia 3 o 50 anni, la mamma è sempre la mamma. Quel piatto di pasta fatto con amore, quella carezza unica, quei consigli spassionati e quel tifo incondizionato: solo lei può darti ciò di cui veramente hai bisogno. Solo lei può trovare la casa vacanze dei tuoi sogni, perché lei ti conosce, perché lei sa. 
‘Mio/a figlio/a da quando è piccino è allergico agli acari quindi ho bisogno di una casa lucidissima. Mio/a figlio/a ama il color arancione, quindi avrei bisogno di una casa arredata su quei toni. Mio/a figlio/a non ha molto tempo, quindi avrei bisogno di una casa con microonde……..’
Suo/a figlio/a probabilmente ha bisogno di un paio di forbici per tagliare il cordone ombelicale.
Non ci sono consigli per affrontare l’amore di una mamma, bisogna solo essere pazienti e oserei dire, sorridere a cotanta dolcezza. 

Nessuno è perfetto – la noia non fa per gli host



L’imperfezione è necessaria per essere unici. Questo è il pensiero che ci introduce all’ultimo ospite tipo della nostra lista. Ti imbatterai sicuramente in persone particolari ma ognuna di esse ti insegnerà qualcosa, ed è proprio una delle note positive di essere un host. Nella marea di persone a cui aprirai le porte di casa tua, troverai l’ospite imperfetto che però ti darà piccole e grandi soddisfazioni. 
‘Mi sono sentito a casa… ‘
Il momento in cui tutta la fatica e l’impegno si annullano. 
La cosa più importante è ascoltare, osservare e capire le esigenze del tuo ospite. Perché alla fine il tuo lavoro è quello di rendere la casa tua anche casa dei tuoi ospiti.



10 Tipi di Ospite The Best Rent

Hanno partecipato i blogger:

ritaglidiviaggio.it  

www.nonviaggioabbastanza.com

www.theglobbers.com

inviaggiodasola.com

luoghidavedere.it

martinaway.com

mycornerofitaly.com

onetwofrida.com

pinalapeppina.com

triportreat.it

www.alessandromarras.com 

www.bambiniconlavaligia.com 

www.emotionally.eu 

www.federicapiersimoni.it

www.fraintesa.it 

www.mindthetrip.it

www.recyourtrip.com

www.saracaulfield.com  

www.tiraccontounviaggio.it

www.trippando.it 

www.valentinacarbone.it/it

www.viaggiarelibera.com

www.beborghi.com

www.mangiaviaggiaama.it 

www.miprendoemiportovia.it

www.travelfashiontips.com

www.travelstales.it

www.viaggioanimamente.it

www.vologratis.org

Share on Facebook31Tweet about this on Twitter0Share on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone